Now Reading
Torniamo a giocare con i rapper alieni ToeJam & Earl
0
Review

Torniamo a giocare con i rapper alieni ToeJam & Earl

by Ottobre 13, 2016

Quando anche gli alieni facevano rap

Era il 1991 e Sega stava per lanciare per la sua console Sega Genesis un gioco del tutto folle che vedeva come protagonisti due alieni, precipitati sulla Terra, intenti a recuperare i pezzi necessari a riparare la loro astronave e ad abbandonare il nostro pianeta.

Il gioco in questione era  ToeJam & Earl e la prima caratteristica che saltava all’occhio era il look non propriamente “extraterrestre” dei protagonisti, agghindati con occhiali da sole improbabili e catenazze in stile Tupac.

Il gioco si presentava come un adventure game in cui era possibile controllare entrambi i personaggi e guidarli alla ricerca degli oggetti con cui costruire l’astronave, cercando di evitare in tutti i modi il contatto con i viri nemici presenti negli scenari.
Scenari che venivano di volta in volta generati in modo casuale, il che rendeva la rigiocabilità molto alta, sia nell’aspetto che nella disposizione degli elementi.

La colono sonora poi, era qualcosa di assolutamente fantastico, con pezzi che variavano dal funky al rap vero e proprio in cui il compositore , John Baker, si ispirò a  Herbie Hancock e The Headhunters.

visulae sdoppiata nella modalita co-op

In modalità co-op la visuale si sdoppiava quando i personaggi erano tra loro lontani

Giocabilità e modalità co-op

La visuale del gioco è la classica prospettiva a 3/4 su un mondo totalmente bidimensionale (i 16 bit non permettevano altro) e la Terra, su cui si sono schiantati Toejam e Earl, è rappresentata da una serie di “isole galleggianti” collegate tra loro da ascensori e la cui estensione è, curiosamente, delimitata dallo spazio profondo. Nel caso in cui uno dei due personaggi cada oltre il bordo, si ritroverà nelle isole sottostanti e dovrà trovare nuovamente un ascensore per salire.

L’avventura è giocabile sia in single player, utilizzando a turno entrambi gli alieni, o insieme ad un amico; in questo caso lo schermo è condiviso e viene separato solo nel caso i due personaggi si trovino in isole differenti. Molto bello il fatto che giocando in due vengono sbloccati una serie di battute esilaranti precluse agli amanti del single.

Nella loro avvincente ricerca dei pezzi di astronave, i rapper si scontreranno con una serie di nemici del tutto originali: frotte di nerd, cacciatori di ufo, i bogeymen (uomo nero in italiano) che comparivano dal nulla facendo “bula bula”, grassi diavoletti, uomini pollo armati di bazooka spara-pomodori e molti altri; per fortuna saranno disponibili diversi potenziamenti, sparsi sulla mappa sotto forma di pacchi regalo, per affrontarli.

criceto gigante toejam&earl

Uno dei nemici del gioco: il criceto gigante

Molti di questi potenziamenti sono in realtà utili al fine di aumentare la velocità dei personaggi o a renderli invulnerabili ma altri erano invece dannosi e potevano costare una preziosa vita. proprio per evitare di permettere ai giocatori di ricordarsi la posizione dei pacchi “utili”, era stato studiato un metodo che ricreava a caso ogni isola dopo averla giocata, cosa che piacque moltissimo alla critica del tempo, in quanto molto innovativa come funzionalità.

Il successo della saga

il gioco venne accolto molto positivamente dalle riviste specializzate e le vendite furono tali da indurre Sega a promuovere il gioco come seconda mascotte dopo Sonic.

Nel 1992 gli sviluppatori tentarono di creare un seguito ma il prodotto ultimato non piacque a Sega che quindi decise di non farlo mai uscire in quella versione chiedendo una forte rivisitazione che spinse la casa sviluppatrice a creare un vero e proprio platform. Uscì quindi nel 1993 ToeJam & Earl in Panic on Funkotron che però lasciò molti dubbi ai fan del primo capitolo e che spinse la serie ad un lent odeclino.

Toejam e Earl comparirono ancora in diversi spin off o come ospiti di altri giochi ma non ebbero altri titoli dedicati, anche a causa di problemi legali legati alla ownership dei diritti tra il creatore dei personaggi e Sega stessa.

Attualmente, dopo una campagna di crowdfunding di successo su Kickstarter, è previsto un nuovo capitolo per marzo 2017, a dimostrare quanto questi personaggi e le meccaniche di gioco originali siano ancora seguite da migliaia di videogiocatori!

per farvi un’idea migliore del gioco potete anche visionare questo video.

 


Warning: A non-numeric value encountered in /home/retroga9/public_html/wp-content/themes/engine/functions/reviews.php on line 338
Positivo

Un ottimo gioco, divertente, leggero e che vi farà passare ancora oggi diverse serate in compagnia!

Negativo

Difficile trovare qualche difetto!

Voto
Voto redazione
Voto utenti
Rate Here
Trama
85%
Grafica
90%
Longevità
90%
Fattore Tempo
100%
91%
Voto redazione
Voto utenti
You have rated this
What's your reaction?
Lo amo
0%
Lo odio
0%
Interessante
0%
Bha
0%
About The Author
admin
Ciao e benvenuti sul portale di Retrogaming-Italia! Sono un videogiocatore e appassionato di console sin dal 1990, anno in cui mi regalarono il primo NES. Da allora non ho mai smesso e ora cerco di migliorare il panorama del retrogaming italiano

Leave a Response

Trama
Grafica
Longevità
Fattore Tempo